Prenota ora

Mario Paolucci, Uomo Vitruviano | Courtesy of www.facebook.com/tappetovolante.org

Leonardo da Vinci sbarca a Sorrento


  1. Categorie: Mostre
  2. Parole chiave: leonardo da vinci, sorrento, mostre 2018, hotel mediterraneo sorrento, mario paolucci, domenico maria corrado
  3. Autore: Fabio Pariante - © 2018 ARTE.it


Il Convento della Chiesa di San Francesco d’Assisi di Sorrento ospita la mostra Leonardo da Vinci - L’orgoglio italianofino al 5 novembre 2018. Un progetto artistico itinerante, unico nel suo genere, che ha fatto tappa a Roma, Milano, Firenze, Matera, Salerno, Sidney, Abu Dhabi e a Wenzhou in Cina.


Leonardo da Vinci - L’orgoglio italiano, Ingresso alla mostra di Sorrento | Courtesy of www.facebook.com/tappetovolante.org

Sulla base dei progetti originali di Leonardo da Vinci (1452-1519), le opere esposte sono fedeli riproduzioni realizzate dall’artigiano Mario Paolucci, funzionanti e a grandezza naturale. Il visitatore è invitato a provare in prima persona alcune macchine esposte e a seguire il percorso tracciato da circa 70 opere e alcuni video multimediali e filmati di repertorio di National Geographic.

Tra le riproduzioni dei dipinti maggiori, i codici e la macchina del volo, la sega idraulica e la bicicletta, il fiore all’occhiello della mostra è senza dubbio la Mattonella di Leonardo esposta per la prima volta a Sorrento. Naturalmente si tratta di una riproduzione, ma di singolare importanza perché è il primo lavoro autografo che il Maestro del Rinascimento realizzò nel 1471 all’età di 19 anni. La mattonella originale 20 x 20 x 1.20 cm raffigura il volto dell’Arcangelo Gabriele ed è stata realizzata con la tecnica dell’eterna vernice (tecnica pittorica definita dallo stesso Leonardo in un suo trattato) in cui la firma è nascosta sulla mandibola dipinta. L’unica firma nota a oggi era quella del contratto che sottoscrisse Leonardo per realizzare il dipinto della Vergine delle Rocce nel 1483.


Mario Paolucci, Riproduzione della Mattonella di Leonardo | Courtesy of www.facebook.com/tappetovolante.org

“Con la mostra dedicata a Leonardo da Vinci abbiamo inaugurato un nuovo spazio espositivo nel cuore di Sorrento, ed è il primo di una lunga serie di eventi già in calendario per i prossimi anni. La missione del museo è di realizzare appuntamenti che tendano alla valorizzazione del luogo che li ospita”, racconta Domenico Maria Corrado, curatore della mostra e fondatore di Tappeto Volante, società culturale che opera da venti anni a livello nazionale e internazionale.

Nella vita Leonardo è stato scienziato, pittore, inventore, architetto, musicista, scultore e scenografo: l’esposizione offre l’occasione di indagare molteplici aspetti del sommo Maestro fiorentino di cui nel 2019 partiranno ufficialmente in tutta Europa le celebrazioni per i 500 anni dalla morte, e di visitare in Piazza Gargiulo il convento di una delle chiese più antiche e meravigliose di Sorrento che dopo un importante piano di ristrutturazione, sarà uno dei riferimenti culturali di punta della Penisola Sorrentina.


Il chiostro della Chiesa di San Francesco d'Assisi, Sorrento | Foto:  Mentnafunangann (Own work), via Wikimedia Creative Commons

La prerogativa del museo è di promuovere l’arte italiana nel mondo, in particolare di contribuire all’offerta culturale locale con eventi programmati non solo per il periodo estivo, ma durante tutto l’anno, come precisa Domenico Corrado: “Dopo la mostra dedicata al genio di Leonardo, sarà la volta del ‘presepe vissuto’: su mille metri quadri sarà realizzato un presepe a grandezza naturale in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Napoli, aperto al pubblico fino alla fine del mese di gennaio 2019”.


© 2019 ARTE.it per Nozio Business
X